Agevolazioni Avvio e Consolidamento nuove imprese

Il Bando si propone di favorire e stimolare l’imprenditoria lombarda attraverso il sostegno delle fasi di avvio e consolidamento di nuove realtà imprenditoriali o professionali.

Nello specifico, il bando è dedicato a MPMI registrate all CCIAA con sede legale/operativa in Lombardia e liberi professionisti.

L’agevolazione si compone di due misure specifiche:
_ Misura A: contributo fino al 40% dell’investimento ammissibile
_ Misura B: contributo fino al 50% dell’investimento ammissibile

Finalità

Favorire e stimolare l’imprenditoria lombarda, attraverso il sostegno alle fasi di avvio e consolidamento di nuove realtà imprenditoriali o professionali anche come forma di auto-impiego / auto-imprenditorialità.

Beneficiari

L’agevolazione si divide in due Misure specifiche, rispettivamente Misura A e Misura B.
Possono presentare domanda di partecipazione:

MISURA A

_ MPMI registrate alla CCIAA e con sede legale/operativa attiva da massimo 2 anni.

_ Liberi professionisti in possesso dei seguenti requisiti:

Singoli:

  • in possesso di partita IVA o che abbiano avviato l’attività professionale oggetto della domanda di partecipazione al bando da massimo 2 anni.

Studi associati:

  • in possesso dell’atto costitutivo dello studio e della partita IVA associata allo studio da massimo 2 anni.

I liberi professionisti (singoli o associati) iscritti al registro delle imprese dovranno partecipare in qualità di MPMI.
Sono ammissibili  soggetti la cui sede operativa/luogo di svolgimento prevalente dell’attività, che coincide con la sede di realizzazione del progetto, sia stata attivata, almeno 90 giorni prima della conclusione del progetto, nel territorio di Regione Lombardia.

MISURA B

_ MPMI registrate alla CCIAA e con sede legale/operativa attiva da più di 2 anni e fino ad un massimo di 4 anni.

_ Liberi professionisti in possesso dei seguenti requisiti:

Singoli:

  • in possesso di partita IVA o che abbiano avviato l’attività professionale oggetto della domanda di partecipazione al bando da più di 2 anni e fino ad un massimo di 4 anni..

Studi associati:

  • in possesso dell’atto costitutivo dello studio e della partita IVA associata allo studio da più di 2 anni e fino ad un massimo di 4 anni.

I liberi professionisti (singoli o associati) iscritti al registro delle imprese dovranno partecipare in qualità di MPMI.
Sono ammissibili  soggetti la cui sede operativa/luogo di svolgimento prevalente dell’attività, che coincide con la sede di realizzazione del progetto, sia stata attivata, almeno 90 giorni prima della conclusione del progetto, nel territorio di Regione Lombardia.

Interventi Ammissibili

Misura A

Progetti di sviluppo per la realizzazione dei primi investimenti (materiali e immateriali) necessari all’avvio dell’impresa / attività professionale e alla fasi di prima operatività.

Misura B

Progetti di sviluppo per la realizzazione degli investimenti (materiali e immateriali) necessari a consolidare ed espandere le attività d’impresa/professionale.

Spese Ammissibili

Misura A

  1. Acquisto di nuovi impianti, attrezzature, materiali, macchinari, hardware e software. Spese di usato e leasing escluse.
  2. Spese di:
    _ Adeguamento impianti e ristrutturazione funzionale dei locali per un’attività di impresa/professionale. Spese tecniche e di progettazione escluse.
    _ Locazione/noleggio per attrezzature tecnico-specialistiche e laboratori/sede operativa.
    _ Personale riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 20% dei restanti costi diretti.
  3. Costi indiretti riconosciuti in maniera forfettaria nella misura del 7% dei restanti costi diretti.
  4. Acquisto licenze software e servizi software, compreso sviluppo sito web (solo se finalizzato a servizi di vendita diretta e indiretta).
  5. Servizi di consulenza nella percentuale massima del 2% della spesa totale. Consulenze riguardanti la partecipazioen al bando escluse.

Misura B

  1. Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali all’interno del terriotorio regionale.
  2. Acquisto di brevetti, licenze d’uso e servizi software di tipo Cloud, SaaS e simili.
  3. Spese per certificazione di qualità, deposito marchi, registrazione e difesa brevetti.
  4. Servizi di consulenza esterna specialistica (legale, fiscale, business etc.) non relativa all’ordinaria amministrazione, nella percentuale massima del 2% della spesa totale. Consulenza riguardanti la partecipazione al bando escluse.
  5. Spese di personale riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 20% dei restanti costi diretti.
  6. Costi indiretti riconosciuti in maniera forfettaria nella misura del 7% dei restanti costi diretti.
  7. Acquisto di impianti, attrezzature, materiali, macchinari, hardware e software. Spese di usato e leasing escluse.
  8. Spese di adeguamento impianti e ristrutturazione funzionale dei locali per l’attività di impresa/professionale. Spese tecniche e di progettazione escluse.

Contributo

Misura A

Contributo massimo di € 50.000 a fronte di un investimento minimo di € 30.000. Percentuale di contributo: fino al 40% dell’investimento ammissibile.

Misura B

Contributo massimo di € 75.000 a fronte di un investimento minimo di € 40.000. Percentuale di contributo: fino al 50% dell’investimento ammissibile.

Apertura Bando

In fase di apertura.

Per tutti i dettagli e per ulteriori informazioni è possibile compilare il form qui a lato, chiedendo di contattare il nostro professionista di riferimento in materia di finanza agevolata e consulenza aziendale Orazio Marciano.