Agevolazioni turismo Piemonte per PMI ed enti no profit

0

Il Programma si propone di favorire lo sviluppo ed il potenziamento dell’offerta turistica piemontese attraverso la creazione di nuova ricettività ed il miglioramento degli impianti esistenti.

Nello specifico, il bando è dedicato a PMI ed enti no profit operanti all’interno del settore turistico piemontese.

L’agevolazione consisterà in un contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili, con finanziamento minimo di € 50.000 e quota massima d’intervento con risorse regionali pari a € 1.000.000.

Finalità

Obiettivo del Programma è favorire lo sviluppo, il potenziamento e la qualificazione dell’offerta turistica piemontese,  attraverso la creazione di nuove strutture ricettive e il miglioramento del patrimonio ricettivo esistente, degli impianti  e delle attrezzature per il turismo.

Beneficiari

PMI  e gli enti no profit (nel seguito “imprese”), operanti in strutture alberghiere, strutture extra–alberghiere, campeggi, villaggi turistici, impianti di risalita, parchi di divertimento e parchi tematici, stabilimenti termali.

Interventi Ammissibili

Sono ammissibili gli investimenti di importo minimo pari a € 50.000 e che rientrano in una delle seguenti tipologie:

  • Creazione di nuova ricettività.
  • Miglioramento e ampliamento del patrimonio ricettivo esistente.
  • Costruzione, ristrutturazione e riqualificazione di impianti e attrezzature per il turismo.
  • Realizzazione di servizi di pertinenza complementari all’attività turistica e della ricettività turistica all’aperto, interventi di recupero, sostituzione ed adeguamento tecnico degli impianti di risalita e innevamento.

Spese Ammissibili

Sono ammessi i seguenti costi:

  1. Acquisto dell’immobile e/o del terreno oggetto dell’intervento, nel limite massimo del 50% dei costi ritenuti ammissibili.
  2. Attività edilizia, ai sensi di quanto previsto dal Testo Unico dell’Edilizia.
  3. Attivazione o adeguamento di impianti termo-idraulici, elettrici, tecnologici e antincendio.
  4. Attrezzature, arredi, hardware e software strumentali all’attività dell’impresa.
  5. Opere per l’adeguamento tecnico degli impianti di risalita e innevamento.

Le spese afferenti i progetti presentati devono essere coerenti e funzionali rispetto alle caratteristiche, alle esigenze e  all’attività del soggetto proponente, nonché congrue ed equilibrate con riferimento alla suddivisione delle voci di spesa e all’oggetto/finalità dell’intervento proposto.

Le spese sono ammissibili a condizione che siano riferiti ad investimenti avviati successivamente:

  • al 01/01/2019, per le domande presentate fino al 30/06/2019. In tal caso, l’ammontare dei costi già sostenuti (quindi già fatturati e/o per cui sono già stati effettuati dei pagamenti) tra il 01/01/2019 e la presentazione della domanda deve essere pari o inferiore al 50% dei costi ritenuti ammissibili.
  • all’invio telematico della domanda, per le domande presentate dal 01/07/2019.

Contributo

Finanziamento con il concorso di risorse regionali a tasso zero e risorse degli intermediari cofinanziatori a tassi di mercato.

Contributo a fondo perduto.
Copertura massima : Fino al 100% delle spese ritenute ammissibili.
Finanziamento  minimo  (inteso  come  cofinanziamento  complessivo): € 50.000.
Quota  massima  di  intervento  con  risorse  regionali:  €  1.000.000

La percentuale massima di intervento con risorse  regionali è pari all’80% del finanziamento concedibile.
Nel caso in cui venga selezionato un Confidi come cofinanziatore, l’importo  massimo del cofinanziamento complessivo è pari a € 150.000.
Di conseguenza, la quota massima di intervento con risorse regionali è pari a  € 120.000.

Tasso applicabile ai fondi regionali: Zero.

Percentuali  di  contributo  e  intervento  massimo  con  risorse regionali: fino ad un massimo del 5% dell’importo del progetto in  termini  di  costi  ammissibili,  con  il  limite  di  € 50.000 .

Durata del Progetto e del Finanziamento

L’intervento deve essere concluso entro e non oltre i seguenti termini:

– in caso di cofinanziamenti complessivi di importo inferiore a € 500.000 – 24 mesi dalla data di concessione  delle agevolazioni da parte di Finpiemonte;

– nel caso di cofinanziamenti complessivi di importo pari o superiore a € 500.000 – 48 mesi dalla data di  concessione delle agevolazioni da parte di Finpiemonte.

Durata del finanziamento massimo:

  • 60  mesi,  di  cui  6  mesi  di  eventuale  preammortamento, per cofinanziamenti complessivi di importo inferiore o uguale a €250.000.
  • 84  mesi,  di  cui  6  mesi  di  eventuale  preammortamento, per cofinanziamenti complessivi di  importo  superiore  a  €250.000  e  di  importo  inferiore o uguale a €500.000.
  • 120  mesi,  di  cui  12  mesi  di  eventuale  preammortamento, per cofinanziamenti complessivi di importo superiore a €500.000.

Per  tutte  le  durate  è  previsto  un  preammortamento  tecnico regolato dalle Convenzioni Quadro e dalle Schede Tecniche di Misura sottoscritte da Finpiemonte e dagli  intermediari cofinanziatori.

Apertura Bando

In fase di apertura.

Per tutti i dettagli e per ulteriori informazioni è possibile contattare il nostro professionista di riferimento in materia di finanza agevolata e consulenza aziendale Orazio Marciano.

Leave A Reply

Your email address will not be published.