Bando per la concessione di contributi per la partecipazione delle PMI alle Fiere Internazionali in Lombardia

Finalità

La Regione Lombardia ha pubblicato il bando per la concessione di contributi per la partecipazione delle PMI alle fiere internazionali in Lombardia.

Obiettivo di tale intervento è quello di promuovere l’attrattività del ‘Sistema Lombardia’ sui mercati globali creando occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri, al dine di attrarre investimenti e promuovere accordi commerciali.

 

Beneficiari

I contributi sono destinati alle Micro, Piccole e Medie Imprese che hanno almeno una sede operativa in Lombardia.

 

Interventi Ammissibili

Sono ammissibili le spese per la partecipazione a fiere con qualifica ‘Internazionale’, inserite nel calendario fieristico regionale approvato annualmente con decreto di Regione Lombardia, e che abbiano luogo in Lombardia.

Il termine ultimo per la realizzazione delle attività, il sostenimento delle spese e la rendicontazione da parte del beneficiario è il 28 febbraio 2022.

È ammessa la partecipazione ad una data fiera solo qualora l’impresa richiedente non vi abbia partecipato:

  • nelle precedenti 3 edizioni, per le fiere con cadenza annuale o inferiore;
  • nelle precedenti 2 edizioni, per le fiere con cadenza biennale o superiore.

Ogni domanda può prevedere la partecipazione ad una o a più fiere (intese come fiere distinte o come diverse edizioni della stessa fiera). Qualora il progetto preveda la partecipazione a più di una fiera, l’intensità di aiuto massima riconosciuta sarà maggiore.

È ammessa solo la partecipazione come espositore diretto, titolare dell’area espositiva. Non è ammessa la partecipazione come co-espositore o impresa rappresentata.

Sono ammissibili le fiere che abbiano data di inizio nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021.

Ogni impresa richiedente può presentare, per il biennio 2020-2021, una sola domanda contenente il programma di fiere a cui intende partecipare.

 

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti spese:

Costi per la partecipazione alla fiera, quali:

a) Affitto area espositiva

b) Quote di iscrizione, quote per servizi assicurativi e altri oneri obbligatori previsti dalla manifestazione

c) Allestimento stand

d) Allacciamenti (energia elettrica, acqua, internet, ecc.) e pulizia stand

e) Iscrizione al catalogo della manifestazione

f) Hostess e interpreti impiegati allo stand

Consulenze propedeutiche alla partecipazione alla fiera e consulenze per la gestione dei follow up (massimo 20% della voce di spesa 1), quali:

a) Progettazione dello stand

b) Ricerca partner e organizzazione di incontri in fiera

c) Consulenze relative a: contrattualistica con l’estero, dogane e fiscalità estera, pagamenti e trasporti internazionali

Costi di personale (riconosciuti in maniera forfettaria nella misura del 20% delle voci di spesa 1 e 2)

Costi generali (riconosciuti in maniera forfettaria nella misura del 7% delle voci di spesa 1, 2 e 3)

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dalla data di pubblicazione del bando

(30/10/2019), ad eccezione di eventuali acconti per l’iscrizione e l’affitto dell’area espositiva (voci di spesa 1.a e 1.b), che sono ammissibili anche se sostenute in data antecedente alla pubblicazione del bando, purché riferite ad una manifestazione che si svolga nel periodo ammissibile sopra indicato.

Le spese ammissibili devono afferire ed essere sostenute con riferimento alla sede operativa attiva in Lombardia in cui verrà realizzato il progetto ammesso all’agevolazione. Saranno pertanto ammissibili solamente spese riferibili alla sede legale o operativa del soggetto beneficiario sita in Lombardia.

Sono ammissibili anche spese di consulenza, di cui al punto 2 sopra riportato, sostenute fino a 60 giorni successivi allo svolgimento della fiera, per eventuali “follow up” di contatti e relazioni instaurate in fiera, sempre nel limite del 20% previsto per la corrispondente categoria di spesa.

Per le spese di personale e le spese generali si farà ricorso alle opzioni semplificate dei costi di cui al Reg. (UE) 1303/2013 e Reg. (UE) 1046/18.

 

Contributo

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto in percentuale delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 15.000.

L’intensità di aiuto massima concedibile è pari :

  • 50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione ad una sola fiera
  • 60% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a due o più fiere, incluse diverse edizioni della stessa fiera

Tali intensità possono essere elevate fino al 70% nei seguenti casi:

  • + 5%, in caso di micro impresa, come definita all’allegato 1 del Reg. UE n. 651/2014
  • +5%, in caso di startup (impresa iscritta al Registro Imprese e attiva da non più di 24 mesi)

Non saranno ammissibili progetti con spese inferiori a € 8.000.

Gli aiuti di cui al presente atto sono concessi sulla base del Regolamento (UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013, “de minimis”.

 

Apertura Bando

Le domande di partecipazione al presente bando devono essere presentate esclusivamente in via telematica a partire dal 19 novembre 2019, ore 10.00 e fino ad esaurimento risorse.

Le domande dovranno essere presentate almeno 30 giorni prima della data di inizio della prima fiera oggetto del progetto.