Contributo per Interventi di Sicurezza e Riduzione dei Consumi Energetici nelle MPMI

L’intervento è finalizzato a sostenere investimenti innovativi per l’incremento della sicurezza e la riduzione dei consumi energetici e dell’impatto ambientale delle micro e piccole imprese commerciali e dell’artigianato.

La Misura IES intende sostenere  le micro e piccole imprese commerciali e artigiane per la realizzazione di investimenti:

– per la sicurezza (ad es. sistemi antifurto, antirapina o antintrusione ad alta tecnologia) nonché per l’acquisto di dispositivi di pagamento per la riduzione del flusso di denaro contante (misura A);

– in apparecchiature e impianti per la riduzione del consumo energetico e dell’impatto ambientale della loro attività (misura B).

I soggetti beneficiari sono le micro e piccole imprese del commercio e dell’artigianato, con almeno una sede operativa o un’unità locale ubicata in Lombardia.

MISURA A SICUREZZA

Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e installazione (ivi compresi montaggio e trasporto), al netto dell’IVA, dei seguenti sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante:

  1. a) sistemi di video allarme antirapina, sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi antintrusione con allarme acustico e blindature (incluso il potenziamento e irrobustimento di strutture esistenti con dispositivi di sicurezza aggiuntivi ed escluse le opere murarie/edilizie), dispositivi antirapina consentiti dalle normative vigenti come nebbiogeni, tappeti sensibili, pulsanti antipanico, pulsanti e pedane antirapina, sistemi biometrici e telecamere termiche;
  2. b) casseforti, sistemi antitaccheggio, metal detector, serrande, inferriate, saracinesche, vetri, vetrine e porte antisfondamento e/o antiproiettile, porte blindate, automazione nella gestione delle chiavi;
  3. c) sistemi di pagamento elettronici;
  4. d) sistemi di rilevazione delle banconote false;
  5. e) dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna esterna.

Sono ammissibili solo impianti o sistemi nuovi di fabbrica installati secondo le normative vigenti in materia, corredati dalla dichiarazione di conformità degli impianti ove applicabile e chiaramente identificabili come dispositivi di sicurezza dalla descrizione delle fatture.

MISURA B SOSTENIBILITÀ

Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e relativa installazione delle seguenti attrezzature innovative finalizzate alla minimizzazione dei consumi di energia:

  1. a) Attrezzature ad uso professionale per il lavaggio delle stoviglie di categoria non inferiore ad A ++, impianti e attrezzature per il riciclo dell’acqua e la riduzione dei flussi e degli scarichi idrici.
  2. b) Lavatrici ad uso professionale di categoria non inferiore ad A++ e asciugatrici di categoria non inferiore ad A++;
  3. c) Lavatrici professionali a secco limitatamente a quelle a circuito chiuso e a distillazione continua, che utilizzano per la pulitura solo idrocarburi.

d) Attrezzature ad uso professionale per il freddo (frigoriferi, celle frigorifere, congelatori, surgelatori, abbattitori termici, armadi frigoriferi, e simili) di categoria non inferiore A++

(ad esclusione di condizionatori, impianti di climatizzazione).

  1. e) Attrezzature ad uso professionale per la cottura/caldo limitatamente a forni elettrici o micro onde di categoria non inferiore ad A++ ;
  2. f) Impianti per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria, quali:

– caldaie a condensazione con classe di efficienza energetica non inferiore a A++;

– pannelli solari termici;

– pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria con COP ≥ 2,6;

– pompe di calore elettriche per la climatizzazione con COP ≥ 3,8;

– pompe di calore a gas con COP ≥1,46

  1. g) Cappe di aspirazione dei fumi di categoria non inferiore ad A++;
  2. h) Componenti delle attrezzature/degli impianti di classe energetica non inferiore a quelle previste ai precedenti punti per le attrezzature e gli impianti oggetto di intervento (es. motore del frigorifero di categoria non inferiore A++).
  3. i) Raffrescatori/raffreddatori evaporativi portatili o fissi che non richiedono l’utilizzo di fluidi refrigeranti;
  4. j) Sistemi di monitoraggio dei consumi energetici dell’impresa
  5. k) Attrezzature per interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica dei sistemi per l’illuminazione quali lampade Led regolabili (con “dimmer”) almeno di categoria A+, con appositi dispositivi di regolazione e/o alimentazione e/o trasformazione, impianti a sensore di presenza a spegnimento automatico.
  6. l) Attrezzature professionali per il lavaggio delle stoviglie; lavatrici ad acqua professionali o industriali; asciugatrici professionali o industriali; attrezzature professionali o industriali per il freddo e per la cottura a caldo; cappe professionali o industriali di aspirazione dei fumi.

Sono ammissibili solo impianti, attrezzature, sistemi e loro componenti nuovi di fabbrica installati secondo le normative vigenti in materia, corredati dalla dichiarazione di conformità ove applicabile.

Gli interventi di entrambe le misure devono essere realizzati unicamente presso la sede operativa o l’unità locale ubicata  in Lombardia in Lombardia, oggetto di

intervento. In presenza di più unità locali ubicate in Lombardia, l’impresa dovrà sceglierne una sola ed indicarla in fase di domanda.

In attuazione della l.r. 8/2013 saranno previste limitazioni relative agli esercizi che detengono a qualsiasi titolo apparecchi per il gioco d’azzardo lecito.

Ciascuna impresa potrà presentare al massimo due domande di cui una sulla misura A e una sulla misura B. Non è ammessa più di una domanda sulla medesima misura.

La durata dei progetti è fino a 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione dell’agevolazione, elevabili a 18 mesi per investimenti a carattere immobiliare.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili.

Per la misura A (sicurezza) il contributo è concesso nel limite massimo di 5.000 euro e l’investimento minimo è fissato in 3.000 euro.

Per la misura B (sostenibilità) il contributo è concesso nel limite massimo di 10.000 euro e l’investimento minimo è fissato in 5.000 euro.

Le agevolazioni sono concesse a titolo de minimis.

Le domande di sostegno devono essere presentate dalle ore 10,00 del 12 febbraio 2019 fino alle 16,00 del  7 marzo 2019.

Le domande di sostegno devono essere presentate dalle ore 10,00 del 12 febbraio 2019 fino alle 16,00 del  7 marzo 2019.

Per maggiori informazioni sul bando contatta uno dei nostri intermediari abilitati in materia di finanza agevolata.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.