D.L.Rilancio: Esenzione IVA dispositivi DPI

0

L’articolo 124, D.L. 34/2020 (Decreto Rilancio) ha previsto la riduzione dell’aliquota IVA applicabile alla cessione di specifici beni ritenuti necessari per il contenimento e la gestione della pandemia di COVID 19, tra i quali segnaliamo:

  • mascherine chirurgiche; 
  • mascherine Ffp2 e Ffp3; 
  • articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali:
    • guanti in lattice, in vinile e in nitrile, 
    • visiere e occhiali protettivi, 
    • tute di protezione, 
    • calzari e soprascarpe, 
    • cuffie copricapo, 
    • camici impermeabili, 
    • camici chirurgici; 
  • termometri; 
  • detergenti disinfettanti per mani; 
  • dispenser a muro per disinfettanti;
  • soluzione idroalcolica in litri 

Per la cessione di tali beni viene prevista:

  • l’esenzione IVA sino al 31/12/2020 con diritto di detrazione;
  • l’applicazione dell’aliquota del 5% a partire del 01/01/2021.

In data 30/05/2020 l’Agenzia delle dogane ha emanato la circolare n. 12 con i primi chiarimenti in merito all’applicazione della nuova disciplina precisando, innanzitutto, che il regime di esenzione si applica a partire dal 19 maggio 2020, data di entrata in vigore del decreto Rilancio.

Inoltre, l’Agenzia delle Dogane ha elencato in modo tassativo i beni, attraverso i relativi codici della tariffa doganale (TARIC), per i quali trova applicazione la nuova disciplina agevolativa IVA. Per i beni non rientranti in tale elenco si continua ad applicare l’aliquota IVA ordinaria del 22%.

All’allegato 1 si riporta elenco, con i relativi codici TARIC, la cui descrizione può essere consultata al seguente indirizzo Internet:

https://aidaonline7.adm.gov.it/nsitaricinternet/TaricServlet

selezionando la voce Nomenclature in alto a sinistra, poi TARIC e INDICE.