Fatturazione Elettronica: adesione ai servizi dell’Agenzia delle Entrate di consultazione e conservazione

Adesione al servizio di consultazione

Si segnala che come previsto dal provvedimento del 3 novembre 2021, il periodo transitorio per effettuare l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021, perciò sono consultabili e scaricabili i file delle fatture pervenute a SdI a partire dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ricezione da parte del SdI.

 

Adesione al servizio di conservazione

Per quanto concerne invece il servizio di conservazione elettronica si rammenta che a partire dal 4 giugno 2021, nell’ambito del servizio di conservazione automatica, tutti i soggetti che decideranno di aderire al relativo accordo di servizio avranno la possibilità di conservare anche le fatture trasmesse e ricevute prima di tale accordo (dalla data del 1/1/2019 per le adesioni operate nel 2021). I soggetti che hanno già un accordo di servizio attivo e vogliono richiedere la conservazione retroattiva, devono prima revocare l’attuale accordo e successivamente aderire ad uno nuovo indicando la data a partire dalla quale deve essere effettuato il recupero.

Per gli accordi sottoscritti, a partire dal 4/6/2021, vengono portate in conservazione tutte le fatture elettroniche trasmesse e ricevute dal Sistema di Interscambio fino all’eventuale comunicazione del recesso da parte del contribuente (anche attraverso i suoi incaricati o delegati) ovvero fino alla risoluzione. Ci sarà una continuità temporale e non è quindi prevista una scadenza dell’accordo.

Gli accordi che invece sono stati stipulati prima del 4 giugno 2021 scadono dopo 3 anni dalla data di adesione secondo quanto riportato nell’accordo di servizio sottoscritto. In questo ultimo caso, la mancata manifestazione del rinnovo da parte del contribuente entro il termine dei tre anni, previsto dal precedente accordo, equivale al recesso dal servizio. Pertanto, in assenza di esplicito rinnovo, le fatture elettroniche emesse e ricevute successivamente alla scadenza dell’accordo non verranno portate in conservazione.

 

Si consiglia di verificare con il soggetto che gestisce il processo di conservazione delle fatture elettroniche, l’opportunità di aderire anche al servizio offerto dall’Agenzia sopra indicato, anche in forma retroattiva.

Nel caso invece si sia aderito solo ai servizi dell’Agenzia, si consiglia di verificare lo stato delle adesioni in essere e la relativa scadenza per operare il rinnovo entro i termini previsti dall’accordo sottoscritto.

 

Tutte le informazioni sono disponibili dal portale dell’Agenzia al link:

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/aree-tematiche/fatturazione-elettronica