Bando Archè

Il Bando Archè sostiene le nuove realtà imprenditoriali lombarde, siano MPMI o Liberi Professionisti con una sede in Lombardia, attraverso il finanziamento di Piani di Avvio – Misura A (per le attività di nuova o recente costituzione, fino a un massimo di 2 anni) o di Piani di Consolidamento – Misura B (per le attività avviate da più di 2 anni e massimo 4 anni), mediante un contributo a fondo perduto.

Nello specifico le finalità e gli obiettivi della misura intendono sostenere l’imprenditorialità lombarda nelle fasi di avvio e consolidamento di nuove realtà imprenditoriali e professionali.

Beneficiari

Possono presentare domanda i soggetti che, al momento della presentazione on line, hanno  sede legale , operativa o domicilio fiscale (per i Liberi Professionisti) in Lombardia e sono in possesso dei seguenti requisiti:

Misura A – Piani di Avvio

  1. a) MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese da massimo 2 anni;
  2. b) Liberi Professionisti in forma singola che hanno avviato la propria attività professionale da massimo 2 anni;
  3. c) Liberi Professionisti in forma associata che hanno registrato l’atto costitutivo dello studio e della partita IVA associata allo studio da massimo 2 anni.

I Liberi Professionisti (singoli o associati) iscritti al Registro delle Imprese partecipano come MPMI.

Misura B – Piani di Consolidamento

  1. a) MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese da più di 2 anni e fino a 4 anni;
  2. b) Liberi Professionisti in forma singola che hanno avviato la propria attività professionale da più di 2 anni e fino a 4 anni;
  3. c) Liberi Professionisti in forma associata che hanno registrato l’atto costitutivo dello studio e della partita IVA associata allo studio da più di 2 anni e fino a 4 anni.

I Liberi Professionisti (singoli o associati) iscritti al Registro delle Imprese partecipano come MPMI.

Per entrambe le misure non sono ammissibili gli aspiranti imprenditori o aspiranti liberi professionisti.

Ciascun soggetto può presentare una sola domanda.

Dotazione Finanziaria

La dotazione finanziaria è pari a 16 milioni di euro.

Per la Misura A – Piani di Avvio la dotazione finanziaria è pari a 6 milioni di euro, di cui 1 milione di euro quale riserva per le Start Up innovative iscritte presso la sezione speciale delle CCIAA di Regione Lombardia.

Per la Misura B – Piani di Consolidamento la dotazione finanziaria è pari a 10 milioni di euro, di cui 2 milioni di euro quale riserva per le Start Up innovative iscritte presso la sezione speciale delle CCIAA di Regione Lombardia.

È prevista anche la presentazione delle domande in overbooking.

Interventi Ammissibili

Piani di avvio: progetti di sviluppo per la realizzazione dei primi investimenti (materiali e immateriali) necessari all’avvio dell’impresa/attività professionale e alle fasi di prima operatività.

Piani di consolidamento: Progetti di sviluppo per la realizzazione degli investimenti (materiali e immateriali) necessari a consolidare ed espandere le attività di impresa/professionale

Spese Ammissibili

Le spese devono essere strettamente funzionali alla realizzazione delle attività di avviamento per la Misura A e per le attività di consolidamento per la Misura B; effettuate presso la sede legale o operativa o domicilio fiscale (per i Liberi Professionisti), oggetti dell’investimento ubicato in Lombardia.

Per la Misura A – Piani di Avvio, le spese ammissibili sono:

  • acquisto di nuovi impianti, attrezzature, materiali, macchinari, hardware e software;
  • spese di adeguamento dell’impiantistica generale e ristrutturazione funzionale dei locali per l’attività di impresa/professionale;
  • spese di locazione/noleggio per attrezzature tecnico-specialistiche e per laboratori/sede oggetto di intervento;
  • spese di personale riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 20% dei restanti costi diretti;
  • spese generali riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 7% dei restanti costi diretti;
  • acquisto licenze software e servizi software, compreso sviluppo sito web;
  • servizi di consulenza nella percentuale massima del 2% della spesa totale.

Per la Misura B – Piani di Consolidamento, le spese ammissibili sono:

  • acquisto di immobili destinati alla sede produttiva, logistica, commerciale, l’immobile deve essere ubicato all’interno del territorio regionale;
  • acquisto di brevetti, licenze d’uso e servizio software di tipo cloud, saas e simili;
  • spese per certificazione di qualità, deposito marchi, registrazione e difesa dei brevetti;
  • servizi di consulenza esterna specialistica (legale, fiscale, business, etc) non relativa all’ordinaria amministrazione, nella percentuale del 2% della spesa totale, escluse le consulenze riguardanti la partecipazione al bando;
  • spese di personale riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 20% dei restanti costi diretti;
  • spese generali riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 7% dei restanti costi diretti;
  • acquisto di nuovi impianti, attrezzature, materiali, macchinari, hardware;
  • spese di adeguamento dell’impiantistica generale e ristrutturazione funzionale dei locali per l’attività di impresa/professionale.

La durata massima dei progetti di investimento  è di 15 mesi che decorrono dalla data di invio al protocollo della domanda ovvero della prima fattura emessa a far data dal 10/05/2019 (data di pubblicazione sul BURL dei criteri attuativi), con possibile proroga di 90 giorni naturali consecutivi.

Contributo

L’agevolazione si configura come un contributo a fondo perduto:

Per la Misura A – Piani di Avvio

  • intensità d’aiuto pari al 40% dell’investimento ammissibile;
  • investimento minimo di 30 mila euro;
  • contributo massimo di 50 mila euro.

Per la Misura B – Piani di Consolidamento

  • intensità d’aiuto pari al 50% dell’investimento ammissibile;
  • investimento minimo di 40 mila euro;
  • contributo massimo di 75 mila euro.

L’erogazione avviene a saldo in un’unica soluzione, previa verifica della rendicontazione

presentata.

L’agevolazione è concessa nei limiti del de minimis.

Apertura Bando

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata esclusivamente online a partire dalle ore 12:00 del 2 ottobre 2019 ed entro le ore 12:00 del 15 novembre 2019 (e comunque fino a esaurimento risorse).