img

Informative e news contabili e fiscali del Mese

CEDOLARE SECCA PER LE PARTITE IVA

Con la sentenza n. 12395 del 7 maggio scorso la Cassazione ha chiarito, contrariamente alla prassi consolidata dell’Agenzia delle entrate, che si rende applicabile la cedolare secca anche ai conduttori titolari di partita Iva.

 (Cassazione, sentenza n. 12395 del 7 maggio 2024)

 

CUMULABILITÀ SABATINI

Il Mimit nell’ambito delle faq pubblicate in data 13 maggio nella sezione della Nuova Sabatini evidenzia la cumulabilità dell’agevolazione nota come nuova Sabatini con il credito 5.0.

(Mimit, faq 13 maggio 2024)

 

NOVITÀ IN TEMA DI RECUPERO IVA E PROCEDURE CONCORSUALI

Con il documento di ricerca del 22 maggio 2024 sulle variazioni in diminuzione dell’Iva negli istituti disciplinati dal Codice della crisi, il Cndcec ha sottolineato che quando l’insolvenza del debitore risulta certa, o ragionevolmente certa, la normativa interna di ciascuno Stato deve riconoscere al contribuente il diritto di recuperare la maggiore imposta versata all’Erario e non incassata.

(Cndcec, documento di ricerca del 22 maggio 2024)

AGGIORNATA LA GIUDA RATEIZZAZIONI DELL’ADE

Aggiornata nel mese di maggio la guida sulla rateizzazione delle cartelle; il documento individua diverse fattispecie in base alle norme che si sono susseguite nel tempo, indicando specificatamente quando si decade da un piano di rateizzazione richiesto per i propri ruoli.

(Agenzia delle entrate, sito)

 

“TUTTE LE AGEVOLAZIONI DELLA DICHIARAZIONE 2024”

Con comunicato stampa del 30 maggio 2024 l’Agenzia delle entrate ha reso noto che è on line la raccolta “Tutte le agevolazioni della dichiarazione 2024”, una guida dedicata a: spese sanitarie, interessi sui mutui, spese di istruzione, erogazioni liberali, premi di assicurazione, etc.. Chiudono la raccolta le guide tematiche sui diversi bonus casa: ristrutturazioni, riqualificazione energetica, bonus mobili e superbonus.

(Agenzia delle entrate, comunicato stampa del 30 maggio 2024)

 

RISCATTO DEI PERIODI NON COPERTI DA CONTRIBUZIONE

In relazione alla facoltà di riscatto di periodi non coperti da contribuzione, la circolare Inps n. 69/2024, fornisce indicazioni relative:

– ai soggetti beneficiari;

– alla durata del periodo riscattato e ai requisiti richiesti;

– all’efficacia del periodo riscattato ai fini pensionistici;

– alla determinazione dell’onere di riscatto;

– alla presentazione della domanda di riscatto;

– alla modalità di versamento dell’onere.

(Inps, circolare n. 69 del 29 maggio 2024)