ROTTAMAZIONE TER

art. 3 D.L. n. 119/2018 conv. in Legge n. 136/2018

Chi può aderirvi?

Le categorie di soggetti che possono aderire  sono le seguenti:

  • Persone Fisiche
  • Persone giuridiche e Cooperativa
  • Associazione, Fondazioni-Associazione di volontariato
  • Anche chi aveva aderito alle 1° rottamazione ma è decaduto
  • Anche chi aveva aderito a rottamazione bis, ma solo se ha versato le rate di Luglio-Settembre. Ottobre 2018 entro il 7/12/2018

Cosa riguarda?

Carichi affidati all’agente fra 01/01/2000 e il 31/12/2017.

Vengono esclusi dal procedimento in questione le imposte riguardanti:

  • Recupero aiuti di stato
  • Condanne da Corte dei Conti
  • Multe, Ammende, Sanzioni derivanti da Condanne Penali
  • Carichi già oggetto della rottamazione bis, se non si è rispettato il termine dle 7/12/2018 per le rate di Luglio-Settembre-Ottobre
  • Sanzioni diverse da quelle sopra indicate

I presupposti per rientrare nel procedimento sono solamente quelli soggettivi e oggettivi sopra indicati,  altrimenti vi deve essere una rinunzia ad eventuali contenziosi

Gli effetti del decreto legislativo riguardano:

  • Il pagamento integrale dei tributi e contributi
  • Non saranno oggetto di pagamento le sanzioni e gli interessi
  • Non saranno oggetto di pagamento le somme aggiuntive calcolate sui contributi
  • No maggiorazioni e interessi su multe stradali
  • Si aggio e spese di esecuzione e notifica dell’ente di riscossione
  • Sospensione o non avviamente di procedure cautelari o esecutive
  • Sospensione dei termini di decadenza carichi
  • Sospensione obblighi di pagamento per precedenti rateizzazioni

Il termine per la dichiarazione di adesione è fissato entro e non oltre il 30 aprile 2019.

Di seguito vi indichiamo i diversi moduli che è possibile compilare:

Il modulo che avrete scelto dovrà essere accompagnato da una copia del documento d’identità e la dichiarazione sostitutiva in proprio o per altri soggetti.

Ricordiamo inoltre che i soggetti decaduti da rottamazione bis, in regola con i pagamenti delle rate di Luglio-Settembre-Ottobre 2018, pagate entro il 7/12/2018 verranno ammessi automaticamente.

L’ agenzia di riscossione comunicherà l’accoglimento dell’istanza,con indicazione delle somme dovute e scadenza delle rate, allegando  anche i bollettini di pagamento, oppure il diniego entro il 30/06/2019.

Esistono inoltre diverse modalità di rateizzazione che vi indichiamo di seguito.

È possibile pagare in un unico versamento entro il 31/07/2019. In alternativa si può optare per un pagamento suddiviso in 18 rate ripartita in 5 anni di cui:

  • La prima rata ammonterà al 10% del totale, da pagare entro il 31/07/2019
  • La seconda rata ammonterà al 10% del totale, da pagare entro il 30/11/2019
  • Il restante 80% verrà versato in 16 rate trimestrali con scadenza 28/02 – 31/06 – 31/07 – 30/11 di ciascun anno

Nel pagamento delle rate è tollerato un ritardo di 5 giorni ed inoltre gli interessi annui ammontano al 2%, a decorrere dal 01/08/2019

Per quanto riguarda i versamenti già effettuati questi sono scomputati in detrazione da quanto dovuto. Inoltre, se già versati tutti i tributi, l’adesione alla rottamazione ter comporta l’estinzione delle altre somme dovute (ad esempio sanzione e interessi).

Per richiedere informazioni sui ruoli definibili si può consultare il prospetto nella propria Area Riservata, utilizando le proprie credenziali. In alternativa si può chiedere all’Agenzia delle Entrate, sezione Riscossione, quali cartelle e avvisi rientrino nella definizione agevolata compilando on line il seguente modulo informativo.