SALDO E STRALCIO

art.1, commi 183-198, Legge n. 145/2018

Chi può aderirvi?

Possono aderire tutte le persone fisiche in condizioni di difficoltà economica con le seguenti caratteristiche:

  • ISEE famigliare inferiore ai 20.000 €
  • Decreto di apertura liquidazione per sovraindebitamento, prima della presentazione della domanda (legge 3/2012)

Possono aderire anche coloro decaduti dalle precedenti rottamazioni, anche se non hanno versato le rate dovute entro il 7/12/2018, purchè soggeti in condizioni di difficoltà economica che soddisfano le caratteristiche sopra elencate

Cosa riguarda?

Carichi affidati all’agente fra 01/01/2000 e il 31/12/2017.

Le imposte omesse dovute in autoliquidaizone su dichiarazioni annuali (II.D.D e IVA) o liquidate dall’agenzia delle entrate, ex art 36bis.

Il D.P.R. 600/73 e 54bis , D.P.R 633/72 , oltre agli interessi e le sanzioni.

I contributi dovuti a casse professionale e alla gestione autonomi INPS.

Sono escluse le imposte, e relative sanzioni e interessi, diverse da quelle derivanti dalle dichiarazioni II.D.D-IVA e i contributi dovuti a seguito di accertamento.

Il presupposto fondamentale per aderire è una situazione di difficoltà economica comprovata (se ISEE maggiore di 20.000€ verificare se si può accedere alla Rottamazione Ter).

Gli effetti del decreto legislativo riguardano in primo luogo. Il pagamento parziale dei tributi e/o contributi e  interessi da ritardata iscrizione:

  • al 16% se l’ISEE è inferiore a 8.500€
  • al 250% se l’ISEE è compreso tra 8.500,01 e 12.500€
  • al 35% se l’ISEE è maggiore di 12.500,01€

In secondo luogo, se è stata aperta la procedura di liquidazione per il sovraindebitamento:

  • 10% di quanto dovuto a titolo di tributi e/o contributi e interessi da ritardata iscrizione
  • No pagamento di sanzioni e interessi
  • Si aggio e spese di esecuzione e notifica dell’ente di riscossione
  • Non saranno oggetto di pagamento le sanzioni e gli interessi
  • Non saranno oggetto di pagamento le somme aggiuntive calcolate sui contributi
  • No maggiorazioni e interessi su multe stradali
  • Si aggio e spese di esecuzione e notifica dell’ente di riscossione
  • Sospensione o non avviamente di procedure cautelari o esecutive
  • Sospensione dei termini di decadenza carichi
  • Sospensione obblighi di pagamento per precedenti rateizzazioni

Il termine per la dichiarazione di adesione è fissato entro e non oltre il 30 aprile 2019.

Di seguito vi indichiamo i diversi moduli che è possibile compilare:

Il modulo che avrete scelto dovrà essere accompagnato da una copia del documento d’identit, indicazione degli estremi della DSU presentata ai fini ISEE, copia del decreto in caso di procedura di liquidazione.

Ulteriori modalità di presentazione potranno essere comunicate in seguito dall’agenzia.

L’ agenzia di riscossione comunicherà l’accoglimento dell’istanza,con indicazione delle somme dovute e scadenza delle rate, allegando  anche i bollettini di pagamento ( se non accolta automatica conversione in rottamazione Ter), oppure il diniego entro il 30/06/2019.

Esistono inoltre diverse modalità di rateizzazione che vi indichiamo di seguito.

È possibile pagare in un unico versamento entro il 20/11/2019. In alternativa si può optare per un pagamento suddiviso in 5 rate ripartite in 3 anni di cui:

  • La prima rata ammonterà al 35% del totale, da pagare entro il 30/11/2019
  • La seconda rata ammonterà al 20% del totale, da pagare entro il 31/03/2020
  • La seconda rata ammonterà all 15% del totale, da pagare entro il 31/03/2021
  • La quarta rata ammonterà al 15% del totale, da pagare entro il 31/07/2020

Gli interessi annui ammontano al 2%, a decorrere dal 01/12/2019

Per i versamenti già effettuati non è previsto nessun rimborso.

Il rimborso non è espressamente previsto, tuttavia è da ritenere che siano detraibili da quanto dovuto.

Per richiedere informazioni sui ruoli definibili si può consultare il prospetto nella propria Area Riservata, utilizando le proprie credenziali. Al momento non è previsto apposito modulo ma si ritiene possa essere compilato lo stesso modulo previsto per la rottamazione Ter, salvo poi distinguere  soli carichi relativi a tributi e contributi definibili a “Saldo e Stralcio”.