Voucher Digitali per MPMI – Camera di Commercio di Lecco

Confermando il suo impegno nel sostenere la diffusione della cultura digitale, la Camera di Commercio di Lecco ha attivato il bando “Voucher Digitali Impresa 4.0”, che prevede lo stanziamento di oltre 155mila euro a supporto della digitalizzazione delle MPMI di tutti i settori.

Il bando prevede 2 misure e si rivolge alle aggregazioni di imprese (Misura A) e alle imprese singole (Misura B):

  • Misura A: i voucher coprono fino al 70% delle spese di ciascuna impresa (fino a 20 imprese anche a livello interprovinciale), per un massimo di 15mila euro;
  • Misura B: i voucher coprono fino al 50% delle spese complessive (spesa minima 4 mila euro), per un massimo di 10mila euro.

Il bando rientra nel progetto “PID-Punto Impresa Digitale”, che ha come obiettivi:

  • diffondere la “cultura digitale” tra le MPMI di tutti i settori economici;
  • aumentare la consapevolezza delle imprese su soluzioni e benefici offerti dal digitale;
  • sostenere economicamente le iniziative di digitalizzazione in ottica “Impresa 4.0”, implementate dalle aziende del territorio.

MPMI (Microimprese, piccole imprese e medie imprese come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europeaaventi sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione del contributo- nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Lecco.
Sono ammesse le MPMI di tutti i settori economici (manifatturiero, commercio, servizi e agricoltura).

Il bando considera i seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale 4.0:
  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big Data e Analytics
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per gestione/coordinamento della logistica
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via internet, fintech
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Georeferenziazione e GIS
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • System integration
  • RDIF, barcode, sistemi di tracking
L’investimento minimo ammissibile è pari a 4.000 Euro. 
Sono ammissibili le tipologie di spesa riguardanti servizi di consulenza e formazione relativi alle tecnologie degli ambiti tecnologici sopra riportati, nonché investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici nel limite massimo del 50% del totale della spesa prevista.
Le spese devono essere sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda e fino al 180° giorno successivo alla data di approvazione delle graduatorie. 
Il contributo, assegnato sotto forma di voucher, può variare da 2.000 a 10.000 euro.
L’intensità del contributo del voucher è pari al 50% dei costi ammissibili (oltre alla premialità relativa al rating di legalità – cfr art. 16 del bando).
Il contributo rientra nel regime “de minimis” (Regolamento UE n.1407/2013 del 18/12/2013 e Regolamento UE n.1408/2013 del 18/12/2013).
dalle ore 12.00 del 16 luglio alle ore 12.00 del 31 ottobre 2018, esclusivamente in via telematica dalla piattaforma: Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it ) – Servizi e-gov – Contributi alle imprese.
ATTENZIONE:
  1. Se ancora l’impresa non ha un’utenza Telemaco, deve registrarsi almeno 48 ore prima della presentazione per attivare l’account selezionando l’abilitazione sia per la consultazione che per l’invio delle pratiche
  2. L’invio della domanda può anche essere delegato ad un intermediario abilitato all’invio delle pratiche telematiche
  3. L’imposta di bollo sarà assolta virtualmente tramite Telemaco, occorrerà caricare/avere a disposizione sotto la voce “diritti” la somma di euro 16,00.

Per maggiori informazioni sul bando e le scadenze è possibile consultare il sito della Camera di Commercio di Lecco o rivolgere una domanda ad uno dei nostri intermediari abilitati in materia di finanza agevolata.